Villa Anna - Oasi di Lusso a San Pasquale (Bari)

Villa Anna - Oasi di Lusso a San Pasquale (Bari)Villa Anna - Oasi di Lusso a San Pasquale (Bari)

Villa Anna - Oasi di Lusso a San Pasquale (Bari)

QUARTIERE: SAN PASQUALE - BARI

INDIRIZZO: Via Fanelli

TIPO DI ABITAZIONE: Villa

PREZZO DELL'IMMOBILE: TRATTATIVA RISERVATA

CONTATTO TELEFONICO: GIUSEPPE COSTA  +39 324 551 8836

CARATTERISTICHE SPECIFICHE:

  • 603 mq commerciali 
  • 4548 mq giardino  
  • 13 locali
  • 6 bagni
  • Buono stato
  • Costruita nel 1893

DESCRIZIONE:

Unica e magnificente villa di fine '800 su tre livelli con vasto giardino, due ampi magazzini e due locali commerciali con eccellente rendita. L'immobile versa in ottimo stato di conservazione.

VILLA ANNA è tra le più ricche e grandi dimori baresi. La sua storia inizia nel 1893, anno in cui fu edificata da un noto commerciante barese.
La dimora, pervenuta in proprietà di un noto imprenditore barese, fu acquistata nel 1936 da Lucia Battista la quale, le diede il suo nome di battesimo di “Villa Lucia”. La villa fu successivamente venduta e acquistata, dapprima, nel 1938 dal signor Salvemini e due anni dopo da Anna Magarelli, la quale ne cambiò l’appellativo in quello ancora vigente di “Villa Anna”.

Ubicata nel quartiere San Pasquale è nascosta agli occhi dei passanti da un lussureggiante quanto fitto giardino e da una cinta muraria.
A dare il benvenuto è un raffinato cancello d’ingresso, situato tra due alte colonne sovrastate da monumentali pigne decorative in pietra. Oltre passato l'ingresso si è catapultati in una vera e propria oasi di pace ma soprattutto di verde.

Ci si ritrova immersi in un rigoglioso parco di 4500 metri quadri, selvaggio ma allo stesso tempo curato, fatto di imponenti eucalipti, pini e palme. Camminando sulle basole in pietra del pavimento ci si perde tra gazebo, raffinate voliere e soprattutto decine di statue raffiguranti animali, mascheroni apotropaici, bambini impertinenti e timide fanciulle. Superata la grande fontana monumentale, ecco porsi la gloriosa villa. Appare con il suo delicato rosa pompeiano che si unisce al bianco degli ornamenti e al verde delle persiane.

Progettata in stile “eclettico pugliese”, combina la simmetria neoclassica della facciata tripartita, al decorativismo del liberty. Non mancano accenni neo medievali, come le merlature sotto le balaustre. Disposta su tre livelli, esibisce un piano terra in bugnato caratterizzato da un volume centrale sporgente tra le due scale laterali, ornate con motivi circolari. I gradini delle due scale portano alla terrazza cinta da una balaustra in pietra, le tre porte finestre accedono direttamente al piano nobile. Il livello superiore si contraddistingue soprattutto per le paraste, le doppie lesene e la ricchezza dei fregi, con forme di cigni, fiori e foglie. Al centro domina una conchiglia che riporta impresse delle iniziali scolpite su una sorta di scudo.

Infine l’edificio termina con un timpano semicircolare: presenta un motivo floreale, l’anno di costruzione e la scritta incisa del vecchio nome dell’edificio, “Villa Lucia”. In cima fa poi capolino una simpatica statuina: un putto che guarda estasiato l’immenso giardino, il vero cuore pulsante di questa residenza. Entrando nella villa dal piano terra, attraverso una porta ad arco protetta da una persiana verde, si scendono alcuni scalini: ed eccoci nella zona giorno formata da un’accogliente sala da pranzo contraddistinta da una volta a crociera ribassata.

Le pareti, dipinte di un tenue color ocra, sono abbellite da affreschi raffiguranti vivaci cesti e festoni di frutta che si ripetono lungo tutto il perimetro della stanza. Per terra, si può ammirare l’antico pavimento perfettamente conservato: riproduce diverse forme geometriche multicolori. A sinistra vi sono due porte, una da accesso all'ampia cucina, l'altra conduce, tramite una scala alla cantina al piano seminterrato. Verso destra invece vi sono altri due vani studio che hanno anche due ingressi indipendenti dall'esterno. Attraverso una vetrata liberty e la scala si accede il piano nobile superiore. Il primo vano in cui si entra è il meraviglioso salone principale, dominato da un’alta volta decorata con vari motivi ornamentali.
Le linee geometriche e le svariate figure fanno da contorno al notevole pannello centrale “en plein air”, tipico dei saloni da musica delle ville storiche: raffigura una scena dallo stile classico dipinto da Domenico Battisti nel 1901. Gli altri vani sono camere da letto con affaccio sul terrazzo ognuna con una propria sala da bagno. Ripercorrendo la scala si arriva al secondo livello che amplia la zona notte. Quest'ultimo piano dispone di altre camere da letto e altri servizi. L'ampia residenza termina con una soffitta e un terrazzo vista giardino.

Nella proprietà vi sono due ampi depositi che fungono da posti auto coperti, un tempo erano scuderie per i cavalli. Completano la proprietà due locali commerciali. Posizionati rispettivamente sulla destra e sulla sinistra del cancello d'ingresso sono entrambi locati con regolare contratto di locazione commerciale ed hanno un' ottima rendita.
Non forniamo foto dell'interno per motivi legati alla privacy. Qualora ci fosse un interesse reale si può concordare con il consulente un primo appuntamento presso i nostri uffici e un successivo presso la residenza. 

Sembra ovvio che parliamo di una villa tra le più prestigiose del quartiere San Pasquale a Bari. E questo lo dimostra anche che importanti testate giornalistiche locali, hanno dedicato a questa villa articoli specifici

 

Autore: Giuseppe Costa - Toscano Immobiliare San Pasquale

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nominativo *

Indirizzo email *

Recapito telefonico *

Inserisci il tuo messaggio *

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.